Gite e vacanze

 

Lidi Ferraresi

Lido delle Nazioni

Il Lido delle Nazioni è una località turistica nel Comune di Comacchio in provincia di Ferrara, è situato sul mare adriatico. Offre la possibilità di trascorrere vacanze in un ambiente composto da spiaggie di sabbia fine e fondali degradanti progressivamente. La natura limitrofa è composta dalle suggestive valli ove nidificano i fenicotteri rosa, dalle pinete, dal boscone e dall'incantevole Parco del Delta raggiungibile dalla spiaggia attraverso le motonavi. Sua caratteristica e' il Lago, dove si può praticare lo sci nautico; Il lago è un bacino artificiale posizionato all'interno di una area naturale A Lido delle Nazioni per svariati motivi vado diverse volte durante l' anno, ma quando mi diverto di più è in estate che scendo al mare verso le ore 18,00 e incomincio a passeggiare scalza in riva al mare percorrendo il Lido avanti e indietro sino a tramonto inoltrato, una sensazione bellissima quando l' acqua tiepida del mare accarrezza i piedi, senza poi contare che a quell' ora in estate si possono notare tutte le sfumature del tramonto sul mare che le riflette: davvero romantico e suggestivo.

 

Comacchio

La piccola Venezia è il soprannome dato a Comacchio che è la suggestiva cittadina attraversata da diversi canaletti ed è ricca di storia e cultura legata alle tradizioni locali, è il centro storico più originale ed affascinante del Delta del Po. Erede dell'antica Spina, a lungo contesa da ferraresi e ravennati, da Papi e Imperatori, ha origini antichissime: sorse infatti agli albori del Medioevo su tredici isolotti e fondò esclusivamente sull’acqua il proprio sviluppo urbano ed economico.
Pesca, vallicoltura, produzione del sale furono la fonte della sua floridezza e anche dei suoi rovesci, a causa dei conflitti che la opposero a Venezia. Oggi rimane una città dalle caratteristiche architettoniche intatte ed uniche, una città di canali, di palazzi e di ponti monumentali. Comacchio è una suggestiva città lagunare risalente all’epoca tardo-romana. L’attuale centro storico conserva notevoli testimonianze del passato: bellissime chiese e monumenti sospesi tra ponti che sovrastano i canali, primo fra tutti il seicentesco Trepponti, antica porta d’ingresso alla città.

 

Pomposa

L'abbazia di Pomposa è un complesso di edifici costituenti uno dei più insigni monasteri benedettini del Medioevo: la Basilica, il Refettorio, la Sala Capitolare e la Corte costituiscono il cuore dell'abbazia. A questi si è aggiunto, in epoca successiva, il maestoso campanile.I Benedettini fondarono l'abbazia nel VII secolo d.c. Attorno l' anno mille l' abbazia godeva di grande prestigio nella regione ed il ruolo di abate era tenuto in grande considerazione. I Benedettini vi rimasero fino all'inizio del XVI secolo, quando tutta la famiglia monastica si trasferì a Ferrara. Diventò proprietà privata e quindi azienda agricola, finchè un secolo fa fu trasformata dallo Stato in monumento nazionale. Il complesso fu visitato durante i secoli da vari personaggi illustri, fra i quali il Barbarossa e Dante Alighieri. L'architettura è un'incrocio fra lo stile romanico e quello bizantino e nelle opere d'arte si possono riconoscere elementi sia della scuola ferrarese sia di quella bolognese.

 

 

Home